"Slowcial Media" è la risposta?

I "media slowcial" evitano lo scorrimento superficiale delle app basate su foto a favore di quelle che alimentano i lati più riflessivi delle nostre menti.

"Slowcial Media" è la risposta?

La dipendenza dai social media è in aumento con sempre più persone che lottano per smettere di scorrere all'infinito i loro feed. I "media slowcial" potrebbero essere la risposta all'uso intenzionale dei social media e all'evitare alcuni degli effetti collaterali dannosi?

Cos'è lo slowcial media?

I media slowcial si occupano di rallentare la fretta di connettersi con la tecnologia e renderla intenzionale, significativa e consapevole. Può essere applicato ai modi in cui utilizziamo i social media – o può essere applicato a un tipo completamente nuovo di tecnologia che si concentra sulla consapevolezza e sulla connessione significativa.

"Slowcial Media: piattaforme che promuovono una connessione senza fretta e significativa tra gli esseri umani".

Dizionario Urbano

In questo senso, i media slowcial possono essere paragonati ad altri movimenti culturali "lenti" per rallentare il ritmo della vita, come il movimento slow food o la moda lenta, entrambi i quali chiedono un consumo ponderato, pensando alle fonti dei prodotti e sottolineando la sostenibilità.

Si pensa che il movimento lento sia iniziato nel 1986 quando Carlo Petrini protestò contro l'apertura di un ristorante McDonald's vicino alla famosa Piazza di Spagna a Roma. La sua protesta ha scatenato la creazione del movimento slow food che nel tempo si è sviluppato nella sottocultura lenta in piena regola.

"È una rivoluzione culturale contro l'idea che più veloce è sempre meglio. La filosofia Slow non consiste nel fare tutto a passo di lumaca. Si tratta di cercare di fare tutto alla giusta velocità. Assaporare le ore e i minuti piuttosto che contarli. Fare tutto nel miglior modo possibile, invece che il più velocemente possibile. Si tratta di qualità rispetto alla quantità in tutto, dal lavoro al cibo alla genitorialità".

Carl Honoré Elogio di Slow,

L'utilizzo dei social media stessi può mai essere "lento"?

L'economia dell'attenzione e la tecnologia persuasiva ci incoraggiano a utilizzare i social media a velocità vertiginosa, scorrendo da un feed e un account all'altro, FOMO facendoci temere che potremmo perderci. Ma possiamo imparare a usare i social media intenzionalmente e consapevolmente se seguiamo alcune semplici regole:

  • Imposta limiti per il tempo trascorso online.
  • Imposta un'intenzione prima di connetterti con i social media: qual è il tuo scopo nell'usarli?
  • Continua a controllare come i social media ti fanno sentire.
  • Usa i social media per essere ispirato e informato: segui gli account che celebrano il successo, non l'apparenza.
  • Rispondi con attenzione alle interazioni online, fai una pausa prima di rispondere.
  • Metti ostacoli e ostacoli per farti rallentare prima di utilizzare le app.

I tuoi ostacoli e ostacoli possono essere molto personali e specifici per te. Alcune idee; mettere il telefono in un'altra stanza, disinstallare le app di social media in determinati momenti, lasciare messaggi per te stesso sulla schermata iniziale del telefono. Pensa in modo creativo a come puoi progettare spinte comportamentali come queste per assicurarti di essere consapevole del tuo uso.

"Sono dipendente dai social media?" QUIZ"Sono dipendente dai social media?" QUIZ

Sei dipendente dai social media? Prova il nostro quiz sulla dipendenza dai social media.

Altri usi che ti aiutano ad andare piano

Naturalmente, non si tratta solo di utilizzare le app dei social media in un modo più intenzionale. Ci sono una serie di altre app che esistono esclusivamente allo scopo di sviluppare consapevolezza e connessione significativa. Alcune idee potrebbero essere;

  • Headspace – un'app per la consapevolezza e la meditazione di tutti i giorni.
  • Libertà : un blocco di app e siti Web, per consentirti di concentrarti ed essere produttivo.
  • Reflection – un'app focalizzata sul journalling che guida una pratica di riflessione significativa.
  • Foresta – un'altra app per aiutare a concentrarsi, ma questa pianta un albero nel mondo reale se raggiungi i tuoi obiettivi.

Il piano d'azione slowcial media

Ecco il nostro semplice piano per aiutarti a raccogliere i benefici di un approccio più slowcial

  1. Usa i social media esistenti e altre app consapevolmente.
  2. Elimina le notifiche e gli avvisi che ti distraggono.
  3. Imposta un'intenzione ogni volta che usi un'app che potrebbe incoraggiarti a essere senza cervello.
  4. Cerca alternative che incoraggino una connessione significativa.

Se vuoi provare una disconnessione completa dalla tecnologia per rallentare, dai un'occhiata a tutte le risorse sul nostro sito Web per come fare una disintossicazione digitale.

libro di disintossicazione digitalelibro di disintossicazione digitale

Per ulteriori informazioni sull'uso della tecnologia, prendi intenzionalmente il nostro nuovo libro: Il mio cervello ha troppe schede aperte. Disponibile per l'ordine qui.

Visualizza l'articolo originale su itstimetologoff.com

Di It's Time to Log Off

Time To Log Off è stata fondata nel 2014 dall'imprenditrice digitale, etica tecnologica e autrice Tanya Goodin. Tanya è stata ispirata a creare Time To Log Off dopo oltre 20 anni di lavoro esclusivamente nel mondo online. È un'imprenditrice digitale pluripremiata: due volte finalista per il premio Imprenditrice dell'anno e per il premio Blackberry Outstanding Women in Technology.

È ora di riprendere il controllo. Il recupero È possibile e te lo meriti! ❤️